Happy birthday to Joe Grushecky

Joe Grushecky (Pittsburgh, 7 maggio 1948) con Bruce Springsteen

La sua musica può essere inserita nel filone del cosiddetto heartland rock. Tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta si esibiva con gli Iron City Houserockers e successivamente con The Houserockers, successivamente ha intrapreso la carriera come solista.

Nel 1976, mentre lavora come insegnante di sostegno, forma una bar band: la Brick Alley Band. Nel 1977 firmano un contratto con la Cleveland International Records che li rinomina Iron City Houserockers. Il loro primo album, Love So Tough del 1979, suscita l’attenzione della critica. Il successivo Have a Good Time But Get out Alive del 1980, al quale mettono mano Mick Ronson, Ian Hunter e Steve Van Zandt, ottiene anche buoni risultati di vendite. Nel 1981 il famoso chitarrista Steve Cropper produce Blood on the Bricks. Nel 1983 esce Cracking Under Pressure a nome The Houserockers.

Nel 1989 il gruppo si rinomina Joe Grushecky & The Houserockers, sigla con cui hanno pubblicato finora otto album mentre Grushecky da solista ne ha pubblicati 4.

Il cantautore è stato tra i primi artisti a supportare il festival itinerante Light of Day volto alla raccolta di fondi sulla malattia di Parkinson.

Bruce Springsteen e Joe Grushecky, sono amici di vecchia data,  i due si conoscono e si frequentano da anni (dai tempi dello Stone Pony, lo storico locale di Asbury Park, nel New Jersey) e, oltre le numerose collaborazioni, condividono le stesse passioni, la musica e la politica su tutte.

Bruce Springsteen e Joe Grushecky cantano contro l’amministrazione Trump

La canzone ha cominciato a prendere forma nel mese di Gennaio del 2017, poco dopo l’insediamento di Trump alla Casa Bianca. La produzione del brano è avvenuta a distanza: Bruce Springsteen infatti si trovava nel pieno del tour mondiale e ha inviato la sua parte via email. Il tema fondamentale del brano è l’immigrazione, una delle materie più controverse in cui Trump ha preso decisioni da quando siede nello Studio Ovale.

That’s what makes us great è il primo singolo che Joe Grushecky pubblica dal 2009, anno di uscita dell’album East Carson Street, mentre l’ultimo album in studio di Bruce Springsteen, High Hopes, è datato 2014 in attesa del prossimo Western Stars  in uscita il 14 Giugno prossimo.

that_s-what-makes-us-great (testo in PDF)

Un commento su “Happy birthday to Joe Grushecky”

Commenta questo articolo