Happy 70th Birthday, Garry Tallent

Garry Wayne Tallent, spesso accreditato come Garry W. Tallent (Detroit, 27 ottobre 1949), storico bassista (e fondatore assieme a Vini Lopez, David Sancious, Danny Federici, Clarence Clemons) della E Street Band, accompagna dal 1972 Bruce Springsteen in sala di incisione e in tour.

“Uomo del Sud. Grande amico. Grande bassista. Un appassionato del Rock’n’Roll la cui tranquillità e dignità elevano la mia vita e la mia band”

Bruce Springsteen, Rock and Roll Hall of Fame, 15 Marzo 1999.

Basterebbero, a ben guardare, queste parole a descrivere Garry W. Tallent, il bassista della E-Street Band, una delle più grandi macchine da rock mai esistite ed esistenti.

Tranquillità e dignità si esprimono anche attraverso ciò che esce dal suo quattro corde fin dai primi anni Settanta, ancora prima che Bruce fosse il Capo e che la E-Street si chiamasse così.

Garry Wayne Tallent nasce a Detroit, Michigan il 27 Ottobre 1949. Dopo aver vissuto nell’Est degli States con la sua famiglia (madre, padre, quattro fratelli e due sorelle) si stabilisce a Neptune City, New Jersey. Lì frequenta la Neptune High School e termina gli studi con due amici che faranno con lui un sacco di strada e di storia del rock sul Jersey Shore, (Southside) Johnny Lyon cantante e armonicista della rock-soul band Southside Johnny and the Asbury Jukes e Vini (Mad Dog) Lopez, batterista della prima ora di un certo Bruce Springsteen (dai Child alla prima E-Street Band).

Impara i segreti delle quattro corde da autodidatta, suonando le linee di basso dei grandi come James Jamerson della Motown, Duck Dunn, Paul McCartney, “Rubando qualcosa da tutti!” come afferma lui stesso. Solo negli ultimi anni Settanta prende lezioni da Jerry Jemmot, session man in molti dischi della Atlantic R&B Records.

Da sempre bassista della E-Street Band, Tallent intraprende la strada della produzione dal 1989, quando Springsteen scioglie temporaneamente il gruppo.

Si trasferisce a Nashville, Tennessee e fonda due etichette, la MoonDog Studios e poi la D’Ville Record Group, con le quali fa uscire molte ottime produzioni di Roots Rock, tra cui Kevin Gordon e, soprattutto, Greg Trooper.

Ritorna a suonare con la E-Street e Bruce Springsteen in pianta stabile dal 1999, anno della rinascita della Band e di partenza di uno dei tour più attesi del rock, che termina il primo Luglio del 2000 al Madison Square Garden di NYC.

Mai una nota di più, mai una nota di meno. Punto. Questo è Garry Tallent. Non so se è un virtuoso del basso e sicuramente non lascerà un segno indelebile nella storia del basso rock, però è il bassista che io vorrei in qualunque gruppo, dai pub agli stadi.

La sua grande capacità è quella di ricavarsi comunque uno spazio rilevante all’interno di una big band come la E-Street con estrema naturalezza, con linee di basso mai invasive e comunque sempre piuttosto originali, dalle quali si discosta nel corso del pezzo molto raramente e solo quando serve.

Tutto ciò sembra talmente naturale sentendo la E-Street, da sembrare facile; eppure, le capacità di “automixaggio” di questa band, dove tutti all’interno di un pezzo “escono” almeno una volta senza pestarsi i piedi, si devono anche a chi lavora nell’ombra e tiene su la baracca con “dignità e tranquillità”.

God bless you, Garry.

da www.megabass.it

Commenta questo articolo