In evidenza

9 agosto 1978 all’Agora di Cleveland: “storico concerto di Springsteen”

Accadde oggi!

Quello del 9 agosto del 1978 all’Agora di Cleveland è ritenuto all’unanimità uno dei live più belli di Springsteen di tutti i tempi. Leggi tutto “9 agosto 1978 all’Agora di Cleveland: “storico concerto di Springsteen””

In evidenza

Bruce Springsteen con la sua Blue Camaro sulle strade di Asbury Park

Pic by Alberto Engeli: Bruce Springsteen 5 agosto 2020 ad Asbury Park.

Bruce Springsteen era con la sua mitica decappottabile Camaro blu per le strade di Asbury Park mercoledì 5 agosto. Il fotografo Danny Clinch gli stava dedicando qualche scatto al Carousel e il filmaker Alberto Engeli, alias Dr. Zoom, casualmente di passaggio sul lungomare ha immortalato il momento. Springsteen e Clinch erano al Wonder Bar della città e il perché di quel servizio fotografico non è trapelato. Leggi tutto “Bruce Springsteen con la sua Blue Camaro sulle strade di Asbury Park”

In evidenza

Bruce Springsteen: FROM MY HOME TO YOURS traduzioni integrali, audio e playlist

Vol 1 – 08/04/2020 – Penso e prego per voi (traduzione integrale e playlist)
Audio originale

Vol 2 – 24/04/2020 – Momenti difficili (traduzione integrale e playlist)
Audio originale

Vol 3 – 06/05/2020 – Parole di speranza (traduzione integrale e playlist)
Audio originale

Vol 4 – 20/05/2020 – Tributo a Little Richard (traduzione integrale e playlist)
Audio originale

Vol 5 – 03/06/2020 – Pensieri e canzoni sulle proteste razziali negli USA (traduzione integrale e playlist)
Audio Originale

Vol 6 – 17/06/2020 -Parole dure nei confronti di Trump (traduzione integrale e playlist)
Audio Originale

Vol 7 – 01/07/2020 – Little Steven e Southside Johnny (traduzione integrale e playlist)
Audio Originale

Vol 8 – 15/07/2020 – Ricordi inediti e suggestioni estive (traduzione integrale e playlist)
Audio Originale

Vol 9 – 29/07/2020 – Tutto l’amore per Patti (traduzione integrale e playlist)
Audio Originale

In evidenza

1 Agosto 1988: pubblicato “Chimes of Freedom” (EP) di Bruce Springsteen

Accadde Oggi!

Chimes of Freedom è un EP dal vivo di Bruce Springsteen pubblicato dalla Columbia Records nel 1988 per sostenere la tournée di Amnesty International Human Rights Now! 

Straordinaria registrazioni di Bruce Springsteen con la E Street Band durante il Tunnel of Love Tour del 1988, l’ultimo prima della separazione. Tougher Than the Rest, che normalmente apriva la seconda parte del concerto, dopo la pausa, ha una potenza insospettata a confronto con la versione registrata in studio. Leggi tutto “1 Agosto 1988: pubblicato “Chimes of Freedom” (EP) di Bruce Springsteen”

In evidenza

Springsteen e tutto l’amore per Patti nel nuovo capitolo di “From His Home To Yours”

Bruce Springsteen ha festeggiato il 67° compleanno di sua moglie Patti Scialfa dedicandole il 29 luglio tutto il nono spettacolo della serie “From His Home to Yours” su  SiriusXM DJ. Nella puntata (durata 114 minuti), intitolata “Rumble Doll” come l’album di debutto di Patti del 1993,  è stata infatti presentata quasi esclusivamente la musica della red headed woman (tra cui una canzone inedita, “I’m a Big Girl Now”) come artista e cantautrice (nessuna canzone in cui Patti ha partecipato in duetto con Bruce o come sua vocalist) e quella delle sue  principali influenze, come Laura Nyro, The Ronettes e Wanda Jackson. Tra una canzone e l’altra, Patti e Bruce hanno amorevolmente conversato, ricordando il passato e narrando molte storie personali mai raccontate prima.

A seguire, ecco la playlist di YouTube con la trascrizione e la traduzione completa della puntata:

Leggi tutto “Springsteen e tutto l’amore per Patti nel nuovo capitolo di “From His Home To Yours””

In evidenza

Remembering Terry Magovern per 23 anni fedele compagno di lavoro di Springsteen

Non ha mai suonato una chitarra o cantato davanti a folle di fans, eppure Terry Magovern e’ sempre stato in qualche modo al centro della scena. Key-man, braccio destro e soprattutto amico di Bruce, la sua morte giunse improvvisa e inaspettata il 30 luglio 2007, all’età di 67 anni, lasciando in Bruce un profondo senso di tristezza. Leggi tutto “Remembering Terry Magovern per 23 anni fedele compagno di lavoro di Springsteen”

In evidenza

NAPOLI TEATRO FESTIVAL ITALIA IL 30 E 31 LUGLIO: MARIANGELA D’ABBRACCIO IN “BRUCE SPRINGSTEEN: COME UN KILLER SOTTO IL SOLE”

Stasera 30 luglio, per la tredicesima edizione del Napoli Teatro Festival Italia, andrà in scena la prima assoluta di Mariangela D’Abbraccio in “Bruce Springsteen: come un killer sotto il sole”, diretto da Francesco Tavassi, con la drammaturgia di Leonardo Colombati, autore del libro omonimo (edito da Mondadori) che raccoglie i testi della rockstar americana dal 1972 al 2017. Leggi tutto “NAPOLI TEATRO FESTIVAL ITALIA IL 30 E 31 LUGLIO: MARIANGELA D’ABBRACCIO IN “BRUCE SPRINGSTEEN: COME UN KILLER SOTTO IL SOLE””

In evidenza

30 luglio 2002: Bruce Springsteen “The Rising”

Accadde oggi!

The Rising, uscito nel 2002, è il diciannovesimo album di Bruce Springsteen e il dodicesimo in studio.
Qualche giorno dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, si racconta che un ragazzo, mentre stava guidando, riconobbe Bruce Springsteen che passeggiava per strada e semplicemente gli gridò: «We need you!» – abbiamo bisogno di te. In quei giorni difficili per gli Stati Uniti una delle poche cose che può dare consolazione è appigliarsi a figure di riferimento, a persone la cui arte è in grado di smuovere i sentimenti più profondi. E Bruce Springsteen rispose prontamente all’appello, dando alle stampe, di lì a meno di un anno (l’album uscì nel luglio del 2002), uno dei suoi migliori lavori di sempre: The Rising.

Leggi tutto “30 luglio 2002: Bruce Springsteen “The Rising””

In evidenza

HAPPY BIRTHDAY RED HEADED WOMAN!

Vivienne “Patti” Scialfa oggi compie 67 anni. Nata a Long Branch il 29 luglio 1953, anche la Scialfa ha origini italiane e precisamente siciliane. Leggi tutto “HAPPY BIRTHDAY RED HEADED WOMAN!”

In evidenza

Accadde oggi: 27 luglio 1976, Bruce Springsteen cita Mike Appel in giudizio

Come è noto, Mike Appel fu tra i primi a credere nel potenziale di Springsteen e colui che, grazie a una incredibile determinazione, lo aiutò ad ottenere il suo primo contratto con la Columbia Records nel giugno del 1972. Fecero poi seguito altre firme ed altri contratti che sancivano il ruolo di Appel come manager di Bruce.  Leggi tutto “Accadde oggi: 27 luglio 1976, Bruce Springsteen cita Mike Appel in giudizio”

In evidenza

Happy 30th birthday, Evan James Springsteen!

Evan James Springsteen (born July 25, 1990, Los Angeles, CA) is the oldest son of Bruce Springsteen and Patti Scialfa. Pic by Paolo Di Pietro
In evidenza

LIBRO BRUCE SPRINGSTEEN: IL DISCO DELLE SETTE MERAVIGLIE di LUCIANO GARDINI

IL DISCO DELLE SETTE MERAVIGLIE – Autore: Luciano Gardini Milano, Luglio 2020 – ISBN: 8022264768665  – Acquisto: ebay

IL DISCO DELLE SETTE MERAVIGLIE è un libro di Luciano Gardini sulla sua passione per Bruce Springsteen da quando, nel lontano 1980 acquistò “The River”, il disco che glielo fece conoscere.

Avete mai provato ad abbracciarlo e baciarlo ? Essergli a un metro mentre canta, un po’ su di giri, in un hotel ? Inseguirlo con lo scooter per le vie di una città ? Farsi fare una foto tempia contro tempia per poi riprenderlo e farsela autografare con dedica ? Intervistare Little Steven o interrompere un concerto ?

Leggi tutto “LIBRO BRUCE SPRINGSTEEN: IL DISCO DELLE SETTE MERAVIGLIE di LUCIANO GARDINI”

In evidenza

23 Luglio 2009: Bruce Springsteen & The E Street Band – STADIO FRIULI, UDINE

Ho scelto Udine questa volta per vedere Bruce. In mancanza di Milano mi è sembrata la scelta, per me, più logica visto che da quelle parti ho degli amici fantastici che hanno organizzato un mini-bus che ci ha portato prima in una cantina di Nimis ad assaggiare vari tipi di Refosco, poi in una ombrosa trattoria, Ramandul, di collina dove si è dato fondo alla nostra fame impenitente ed infine sul torrente Torre dove un tuffo nella fresca acqua di montagna ci ha tolto via i fumi dell’alcol e del cibo. Quando siamo arrivati, una ventina di persone, allo Stadio Friuli eravamo perfetti, pronti a calarci nella calura del concerto. Leggi tutto “23 Luglio 2009: Bruce Springsteen & The E Street Band – STADIO FRIULI, UDINE”

In evidenza

22 Luglio 2013 “Springsteen & I”, il documentario su Bruce Springsteen

Accadde oggi!

SPRINGSTEEN & I è uno straordinario film documentario incentrato sulla grande rockstar americana, raccontata dai suoi fan e da performance inedite. Dopo il successo di contenuti musicali ed eventi esclusivi quali, ad esempio, Pearl Jam 20 o Vasco Live Kom 011, The Space Extra offre al suo pubblico un’altra emozione unica: il docufilm sulla carriera musicale di Bruce Springsteen, l’artista che con più di 500 milioni di album venduti in tutto il mondo, 20 Grammy, concerti leggendari e storie di gente comune raccontate nelle sue canzoni, ha davvero segnato un’epoca. Leggi tutto “22 Luglio 2013 “Springsteen & I”, il documentario su Bruce Springsteen”

In evidenza

21 luglio 2009: Bruce Springsteen & The E Street Band – STADIO OLIMPICO DI TORINO

Accadde oggi!

20090721-SPE-TORINO-CONCERTO DI BRUCE SPRINGSTEEN ALLO STADIO OLIMPICO ANSA/Tonino Di Marco

Per la seconda tappa del Working On A Dream Tour il Boss è ospitato questa sera dalla città di Torino. Arrivo allo stadio Olimpico quando i cancelli sono già stati aperti, mi posiziono più avanti che posso, nonostante non possa raggiungere il pit sotto palco non avendo però il tanto agognato braccialetto verde destinato agli eletti del Signore (ahimè). Si respira un’aria di attesa tra le fila del pubblico sia per quelli che già sono stati a Roma e che vogliono bissare le emozioni provate, sia per quelli che stasera hanno fame di sano puro rock’n’roll! Leggi tutto “21 luglio 2009: Bruce Springsteen & The E Street Band – STADIO OLIMPICO DI TORINO”

In evidenza

Bruce Springsteen e Patti Scialfa cantano “Happy Birthday” a Dion

@officialvideo
In evidenza

Per ”The Live Series” Springsteen pubblica ”Stripped Down”

 

Per l’ottavo capitolo di “The Live Series” Bruce Springsteen  ha pubblicato Stripped Down (disponibile sulle piattaforme di streaming come Amazon, Deezer, iTunes e Spotify), una bellissima raccolta di versioni acustiche registrate durante esibizioni da solo o con la E Street Band. Tra le varie canzoni, Stripped Down contiene “Soul Driver”, eseguita da Bruce durante uno dei due show acustici tenuti nel 1990 allo Shrine Auditorium di Los Angeles per la raccolta fondi a favore della associazione no profit Christic Institute.

Ecco la tracklist che è possibile ascoltare cliccando QUI Leggi tutto “Per ”The Live Series” Springsteen pubblica ”Stripped Down””

In evidenza

Happy Birthday a Suki Lahav la musa ispiratrice di “She’s The One”

Suki Lahav, nota anche come Tzruya (o Tsruya) Lahav (Ayelet HaShahar, 16 luglio 1951), è una violinista, scrittrice, attrice e compositrice israeliana. Leggi tutto “Happy Birthday a Suki Lahav la musa ispiratrice di “She’s The One””

In evidenza

La nuova playlist di Bruce Springsteen, tra ricordi inediti e suggestioni estive.

Per l’ottava trasmissione di “From My Home to Yours”, andata in onda ieri 15 luglio con il titolo “Summertime, Summertime”, Bruce Springsteen ha dedicato la sua playlist all’estate, con bellissimi brani di Lonnie Donegan, The Beach Boys, R.E.M., Kendrick Lamar e molti altri artisti, oltre a quattro suoi – “Sherry Darling”, “Backstreets”, “County Fair” e “4th Of July, Asbury Park (Sandy)” – e a “Summer of Sorcery” di Little Steven e The Disciples of Souls. Lo spettacolo, durato circa un’ora e 45 minuti, è stato un po’ più breve rispetto agli altri, ma molto ricco di racconti e particolari della vita di Bruce assolutamente inediti che aggiungono informazioni e tratti nuovi alla biografia di Bruce che faranno felici i fans.

Leggi tutto “La nuova playlist di Bruce Springsteen, tra ricordi inediti e suggestioni estive.”

In evidenza

Bruce Springsteen & The E Street Band – 16-07-2016 Circo Massimo, Roma

Accadde oggi!

L’ultima data italiana del The River Tour di Bruce Springsteen si è consumata ieri sera al Circo Massimo di Roma. Ancora non ci eravamo ripresi dalle emozioni forti vissute dei due concerti mitici allo stadio Meazza di Milano tenutosi domenica 3 luglio e martedì 5 luglio, ancora stravolti dalle setlist parigine, ecco che al Circo Massimo ci siamo ritrovati a vivere uno di quei concerti destinati a restare impressi per sempre nella memoria e nel cuore dei presenti.  Leggi tutto “Bruce Springsteen & The E Street Band – 16-07-2016 Circo Massimo, Roma”

In evidenza

Bruce Springsteen & The E Street Band – 11-07-2013 – Ippodromo delle Capannelle – Roma

Ieri all’Ippodromo delle Capannelle è andato in scena uno dei più bei live della storia del Rock, qualcosa di epico a cui poter dire “IO C’ERO”. Con uno spettacolo straordinario, Bruce chiude così i suoi concerti italiani che lo hanno visto impegnato a Napoli e a Padova il 23 e il 31 maggio, a Milano il 3 giugno e a Roma ieri 11 luglio. Springsteen più volte ha ribadito -live e in interviste- quanto sia legato al nostro paese e quanto apprezzi il calore del pubblico italiano, ma ieri ha voluto darne prova concreta regalandoci una “sorpresa”, già anticipata da un twit di Nils, che aveva tutto il sapore di una promessa mantenuta. Leggi tutto “Bruce Springsteen & The E Street Band – 11-07-2013 – Ippodromo delle Capannelle – Roma”

In evidenza

10 luglio 1987, muore John Hammond il primo a credere in Bruce Springsteen

John Henry Hammond muore il 10 luglio del 1987 all’età di 77 anni. È stato attivo dagli anni trenta agli anni ottanta. È diventato un importante talent scout, aiutando moltissimi cantanti a diventare le figure più importanti della scena musicale del ventesimo secolo. Membro della band di Benny Goodman, dopo gli studi produsse con i propri risparmi una registrazione del pianista Garland Wilson, che diventò un successo di vendite e che portò Hammond a costruire il suo impero nella produzione discografica. Hammond diventò uno dei responsabili di talent scouting per la Columbia Records e il 2 Maggio del 1972 mise sotto contratto il giovane Bruce Springsteen.

In evidenza

I più bei discorsi (con tutte le loro traduzioni) e le più belle esibizioni di Springsteen per la Rock and Roll Hall of Fame

ZIMBIO

La Rock and Roll Hall of Fame ha pubblicato una playlist di YouTube con 38 video di discorsi ed esibizioni di Bruce Springsteen tenuti in occasione delle cerimonie di induzione o altri eventi. Non tutti i video erano già disponibili su YouTube, come ad esempio quello in cui Bruce esegue “Crying” di Roy Orbison durante la cerimonia di induzione nel 1989, o quello di “Backstreets” con la E Street Band durante la cerimonia di induzione dello stesso Bruce nel 1999. Altre clip – come quella con Arlo Guthrie e Joe Ely per “Oklahoma Hills” nel 1996 in onore di Woody Guthrie – erano già presenti su YouTube ma poco note. Di seguito, la playlist e i video: Leggi tutto “I più bei discorsi (con tutte le loro traduzioni) e le più belle esibizioni di Springsteen per la Rock and Roll Hall of Fame”

In evidenza

9 Luglio 2013, Springsteen prova “New York City Serenade” per lo storico concerto all’Ippodromo delle Capannelle

Accadde oggi!

Il 9 Luglio 2013, Springsteen e la E Street Band, per il  concerto che si sarebbe tenuto due giorni dopo presso l’ippodromo delle Capannelle, provano “New York City Serenade” con l’Orchestra Roma  Sinfonietta al Club Orion Live di Ciampino (Roma).  Leggi tutto “9 Luglio 2013, Springsteen prova “New York City Serenade” per lo storico concerto all’Ippodromo delle Capannelle”

In evidenza

Nils Lofgren: “il prossimo album di Springsteen è un disco fantastico!”

Pic from web

Il 7 luglio Nils Lofgren, chitarrista della E Street Band,  è stato ospite della prima puntata della nuova serie “What is Up on E Street?”, presentato da Bruce Springsteen Archives e Center for American Music alla Monmouth University. Lofgren, intervistato dallo storico della musica Bob Santelli, ha parlato di musica, di come ha trascorso il tempo, e di questioni, anche  difficili e personali, legate alla pandemia. Leggi tutto “Nils Lofgren: “il prossimo album di Springsteen è un disco fantastico!””

In evidenza

8 luglio 1978: si gira il primo video di Springsteen

Accadde oggi!

L’ 8 luglio 1978 viene girato il primo video di Bruce Springsteen.  Si tratta del filmato live di ROSALITA (COME OUT TONIGHT), ripreso in prima battuta su pellicola 35mm dal regista Arnold Levine – durante lo show presso il Veterans Memorial Coliseum di Phoenix, in Arizona, Leggi tutto “8 luglio 1978: si gira il primo video di Springsteen”

In evidenza

Ennio Morricone e Bruce Springsteen: il nostro omaggio al Maestro scomparso

«Non c’è grande musica senza un grande film». Così Ennio Morricone risponde commosso alla standing ovation che accompagna il conferimento stanotte del tanto atteso Oscar per la migliore colonna sonora originale.

Leggi tutto “Ennio Morricone e Bruce Springsteen: il nostro omaggio al Maestro scomparso”

In evidenza

Springsteen, Little Steven e Southside Johnny celebrano in radio il “Fourth of July, Asbury Park”

by Danny Clinch

Come preannunciato, Steve Van Zandt e Southside Johnny Lyon sono stati ospiti dello show DJ di Bruce Springsteen “From My Home to Yours” ieri mercoledì 1 luglio, su SiriusXM E Street Radio. La trasmissione -della durata di ben due ore- a differenza delle prime sei puntate che hanno avuto come tema centrale la pandemia, la politica e lo stato generale del mondo, è stata un omaggio al “Fourth of July, Asbury Park” con una setlist tutta dedicata alla scena del Jersey Shore, con la musica di Springsteen, Southside, Little Steven e alcune canzoni di Gary US Bonds e Clarence Clemons.  Ci sono state anche molte discussioni animate tra le canzoni e ricordi nostalgici, e tante risate e divertimento. A seguire, la trascrizione della puntata: Leggi tutto “Springsteen, Little Steven e Southside Johnny celebrano in radio il “Fourth of July, Asbury Park””

In evidenza

Bruce Springsteen & The E Street Band – 05/07/2016 – Stadio S. Siro, Milano

La seconda incandescente serata milanese parte con “Meet Me In The City”, per la prima volta eseguita in Europa. E la cosa ci sembra di ottimo auspicio, e di fatto…nessun dubbio: stiamo per assistere ad un altro concerto memorabile. Leggi tutto “Bruce Springsteen & The E Street Band – 05/07/2016 – Stadio S. Siro, Milano”

In evidenza

BRUCE SPRINGSTEEN: il live ufficiale del mese è “Philadelphia ’99”

Official concert recording available for purchase in multiple formats, including CD and high definition audio, from Springsteen’s official live download site at live.brucespringsteen.net.

Il live pubblicato questo mese è quello dello show del 25 settembre 1999 che chiuse in grande stile un memorabile stand di 6 notti a Philadelphia.  Chi è fortunato da aver assistito a molti concerti di Bruce sa che tutti i suoi show sono particolari o memorabili per svariati motivi e uno di questi è senz’altro rappresentato dalle sorprese che talvolta riserva la setlist,  come perle rare e particolari esecuzioni dei brani. Questo live è un caso emblematico! Leggi tutto “BRUCE SPRINGSTEEN: il live ufficiale del mese è “Philadelphia ’99””

In evidenza

Bruce Springsteen, 4 luglio 1978 …un giorno da raccontare!

Il 4 luglio 1978 Bruce, accompagnato da Jon Landau e Dave Marsh, si recò agli studios di KMET, ospite della nota DJ Mary Turner, per rilasciare una intervista radiofonica. Bruce era reduce dallo show tenuto tre giorni prima a Berkeley  che, trasmesso on-Air, era stato fenomenale non solo per la durata ma anche per  il debutto live  di  due brani fantastici: “Prove It All Night” e “Paradise by the C”.  Leggi tutto “Bruce Springsteen, 4 luglio 1978 …un giorno da raccontare!”

In evidenza

Bruce Springsteen & The E Street Band – 03-07-2016 – Stadio S. Siro – Milano

Accadde oggi!

La grande coreografia – progettata dal gruppo dell’ “Our Love Is Real” e resa possibile grazie al successo del crowdfunding che ha visto un’ampissima partecipazione di fans-  recitava “Dreams Are Alive Tonite” , quanto mai vero visto che ogni volta che incontriamo Springsteen si consuma un rito magico, per il quale Bruce prodigiosamente incarna ed esaudisce al contempo tutti i nostri sogni e le nostre attese. Leggi tutto “Bruce Springsteen & The E Street Band – 03-07-2016 – Stadio S. Siro – Milano”

In evidenza

Springsteen, Little Steven e Southside Johnny celebrano in radio il “Fourth of July, Asbury Park”

by Danny Clinch

Come preannunciato, Steve Van Zandt e Southside Johnny Lyon sono stati ospiti dello show DJ di Bruce Springsteen “From My Home to Yours” ieri mercoledì 1 luglio, su SiriusXM E Street Radio. La trasmissione -della durata di ben due ore- a differenza delle prime sei puntate che hanno avuto come tema centrale la pandemia, la politica e lo stato generale del mondo, è stata un omaggio al “Fourth of July, Asbury Park” con una setlist tutta dedicata alla scena del Jersey Shore, con la musica di Springsteen, Southside, Little Steven e alcune canzoni di Gary US Bonds e Clarence Clemons.  Ci sono state anche molte discussioni animate tra le canzoni e ricordi nostalgici, e tante risate e divertimento. A seguire, la trascrizione della puntata: Leggi tutto “Springsteen, Little Steven e Southside Johnny celebrano in radio il “Fourth of July, Asbury Park””

In evidenza

Happy birthday Professor Roy Bittan!

Nickname: The Professor
Birthdate: July 2, 1949 Rockaway Beach, NY
Secret Ambition: Play and win at Wimbledon
First Joined Bruce Springsteen: Aug. 23, 1974

Se ho bisogno di qualcosa di particolare, di dare vita alle mie fantasie sulle tastiere, posso contare sul mio caro amico Roy. Sembra che abbia trenta dita, ottantotto tasti non bastano per il Professore. È lui l’artefice del sound dei miei dischi migliori: gli arpeggi pianistici e le melodie da carillon sono pura E Street così come il sax di Clarence. (Bruce Springsteen – Born To Run)

Leggi tutto “Happy birthday Professor Roy Bittan!”

In evidenza

28 Giugno 2003: BRUCE SPRINGSTEEN – STADIO GIUSEPPE MEAZZA, MILANO

Accadde oggi!

Il Boss più forte del nubifragio

Che importa se piove, se il “temporalone spezza-afa” tanto atteso da settimane si abbatte proprio adesso? Bruce e i 65mila, il parterre e la tribuna stampa, i vip e i poveracci dicono “ma chi se ne frega”: tutti lì, inossidabili, nello stadio agitato da fole di vento e pioggia. E poi lui, Springsteen fa una deviazione alla scaletta, intona Who ‘ ll stop the rain?, «Chi fermerà la pioggia?», un vecchio pezzo dei Creedence Clearwater Revival.  Leggi tutto “28 Giugno 2003: BRUCE SPRINGSTEEN – STADIO GIUSEPPE MEAZZA, MILANO”

In evidenza

Bruce Springsteen in una straordinaria intervista: ottimismo, democrazia e speranza per il futuro

Traduzione dell’articolo “Bruce Springsteen’s Playlist for the Trump Era
di David Brooks per “The Atlantic”:

Sono giorni di tumulti, rabbia, speranza e cambiamento sociale. In momenti come questi, i cantautori e i musicisti hanno il potere di dare un nome alle cose e aiutarci a dare un senso agli eventi – artisti come Kendrick Lamar, Janelle Monáe, Tom Morello, Nina Simone, Marvin Gaye, Bob Dylan e Bruce Springsteen. Sono passati 20 anni da quando Springsteen ha scritto “American Skin (41 Shots)”, una canzone potente sull’omicidio  di un uomo di colore per mano della polizia. Ho pensato che sarebbe stata una buona idea intervistare Bruce, per conoscere le sue riflessioni e sulla musica in questo momento. Ecco una trascrizione leggermente modificata della nostra conversazione, che si è svolta il 9 giugno.

Leggi tutto “Bruce Springsteen in una straordinaria intervista: ottimismo, democrazia e speranza per il futuro”

In evidenza

25 Giugno 2008: Bruce Springsteen – Stadio S.Siro , MILANO

Accadde oggi!

A SAN SIRO OLTRE SESSANTAMILA PERSONE PER SPRINGSTEEN, AVVIO CON «SUMMERTIME BLUES»

Bruce, rock e un po’ di Beatles

Show fino a mezzanotte nonostante i divieti. Il giallo: ultimo tour con la E Street Band? Un boato quando il Boss e i musicisti salgono sul palco «Con noi a Milano farà ancora più caldo»

Leggi tutto “25 Giugno 2008: Bruce Springsteen – Stadio S.Siro , MILANO”

In evidenza

La playlist anti-Trump di Bruce Springsteen in una straordinaria intervista

KEITH MEYERS / NEW YORK TIMES / GETTY

Traduzione dell’articolo “Bruce Springsteen’s Playlist for the Trump Era
di David Brooks per “The Atlantic”:

Sono giorni di tumulti, rabbia, speranza e cambiamento sociale. In momenti come questi, i cantautori e i musicisti hanno il potere di dare un nome alle cose e aiutarci a dare un senso agli eventi – artisti come Kendrick Lamar, Janelle Monáe, Tom Morello, Nina Simone, Marvin Gaye, Bob Dylan e Bruce Springsteen. Sono passati 20 anni da quando Springsteen ha scritto “American Skin (41 Shots)”, una canzone potente sull’omicidio  di un uomo di colore per mano della polizia. Ho pensato che sarebbe stata una buona idea intervistare Bruce, per conoscere le sue riflessioni e sulla musica in questo momento. Ecco una trascrizione leggermente modificata della nostra conversazione, che si è svolta il 9 giugno.

Leggi tutto “La playlist anti-Trump di Bruce Springsteen in una straordinaria intervista”

In evidenza

Appello di David Crosby a Bruce Springsteen: “Sosteniamo insieme Joe Biden?”

Pics from web Granada Theater- Getty Images

David Crosby ha lanciato, attraverso una serie di tweet, la proposta di una reunion di artisti per dare sostegno politico a Joe Biden in vista delle elezioni presidenziali statunitensi, che vedranno il candidato democratico affrontare l’attuale presidente Donald Trump. L’appello di Crosby è stato diretto a Stephen Stills, Graham Nash, Neil Young, Bruce Springsteen e la sua E Street Band, gli Eagles, Jackson Browne e altri, sollecitati online uno per uno: “Il Paese e la gente hanno bisogno dell’aiuto che noi possiamo dargli”. Leggi tutto “Appello di David Crosby a Bruce Springsteen: “Sosteniamo insieme Joe Biden?””

In evidenza

22 Giugno 2010, Bruce Springsteen & The E Street Band ‘London Calling: Live In Hyde Park’

Accadde oggi!

Il 22 giugno 2010 la Columbia Records pubblica il film-concerto Bruce Springsteen & The E Street Band ‘London Calling: Live In Hyde Park’ su un disco Blu-Ray e DVD in due set. Il film con durata di 163 minuti documenta 26 brani live di Springsteen a Londra presso l’Hard Rock Calling Festival il 28 giugno 2009, il concerto che inizia in pieno giorno attraversa un meraviglioso tramonto e termina in piena notte. Leggi tutto “22 Giugno 2010, Bruce Springsteen & The E Street Band ‘London Calling: Live In Hyde Park’”

In evidenza

21 Giugno 1992: Bruce Springsteen – Milano – Forum Assago

TRIONFALE ” BIS ” AD ASSAGO DI SPRINGSTEEN, RESTA QUALCHE DUBBIO SOLTANTO SULLA NUOVA BAND

Bruce: in ogni squadra vince

un rapporto con il pubblico intenso. emozione e commozione sia dai vecchi brani sia dai piu’ recenti. 11 mila spettatori entusiasti

MILANO . L’ altra sera, dopo il concerto al Forum, John Landau, il giornalista.manager di Bruce Springsteen, osservava che, secondo lui, quella era stata una delle dieci migliori performance della carriera del “Boss”. Probabilmente aveva ragione: c’ erano nell’ artista una gioia e uno scatenamento, anche scenico, incredibili, ai quali la band si adeguava con una certa sorpresa e una punta d’ imbarazzo. Leggi tutto “21 Giugno 1992: Bruce Springsteen – Milano – Forum Assago”

In evidenza

Memories: 21 Giugno 1985 SAN SIRO, MILANO: Bruce Springsteen & The E Street Band

Venerdì 21 Giugno 1985, Milano, Stadio San Siro: sono le sette di sera del giorno più lungo dell’anno. Mancano poco meno di due ore prima che il sole scompaia dietro le tribune del secondo anello…………

1016057_10200181470845097_747467046_n

Leggi tutto “Memories: 21 Giugno 1985 SAN SIRO, MILANO: Bruce Springsteen & The E Street Band”

In evidenza

Happy Birthday NILS LOFGREN!!!

“Nils Lofgren è un chitarrista immenso, capace di suonare qualunque cosa, ma che nel 99% dei casi sta al suo posto nella E-Street Band e fa la sua parte in tutta modestia. Ma quando ha il suo spazio il suo assolo è geniale.”
                                                                                                                          Bruce Springsteen

Nils Lofgren (Chicago, 21 giugno 1951)

Ha suonato con Neil Young, Ringo Starr, Mark Knopfler e Bruce Springsteen sia in studio sia dal vivo. Leggi tutto “Happy Birthday NILS LOFGREN!!!”

In evidenza

21 Giugno 1985 SAN SIRO, MILANO: Bruce Springsteen & The E Street Band

21 Giugno 1985 Bruce Springsteen a Milano: le cose in cui credevamo sono ancora vive.

Venerdì 21 Giugno 1985, Milano, Stadio San Siro: sono le sette di sera del giorno più lungo dell’anno. Mancano poco meno di due ore prima che il sole scompaia dietro le tribune del secondo anello… ancora non sappiamo cosa di lì a poco si scatenerà nello stadio e nell’anima di ognuno di noi. Tra poco scopriremo la differenza tra un concerto rock e un concerto di Bruce Springsteen. Tra poco vivremo qualcosa che ci accompagnerà per tutta la vita e forse ce la cambierà. Raccontiamoci ancora una volta l’emozione di quel giorno destinato a restare scolpito nella nostra vita e nella storia del Rock.

C. Dalla Chiesa Leggi tutto “21 Giugno 1985 SAN SIRO, MILANO: Bruce Springsteen & The E Street Band”

In evidenza

20 Giugno 1992: Bruce Springsteen – Milano – Forum Assago

IL CANTANTE AMERICANO SI ESIBISCE PER DUE SERATE AD ASSAGO

Bruce, vitalita’ del rock

Springsteen con tre ore di show sul palco del Forum

“Tutto esaurito” per i due concerti che Bruce Springsteen tiene stasera e domani al Forum di Assago. Gli organizzatori, per evitare resse inutili, invitano chi non fosse provvisto di biglietto (il cui cambio con il coupon di prevendita si attua, oggi e domani, al Palalido di piazzale Stuparich, dalle 9.30 alle 19) a non presentarsi ai cancelli, aperti dalle 18. Lo show iniziera’ puntualmente alle 20 e durera’ oltre 3 ore. Un servizio navetta colleghera’ con il metro’ 2 (stazione Romolo) con il Forum, all’ inizio e alla fine dello spettacolo. Cosi’ , a sette anni di distanza dal precedente concerto nel gremitissimo stadio di San Siro, Springsteen torna nella nostra citta’ con una nuova formazione e con le canzoni dei suoi ultimi due album “Human Touch” e “Lucky Town”. Leggi tutto “20 Giugno 1992: Bruce Springsteen – Milano – Forum Assago”

In evidenza

Springsteen Italia Fanzine: il 19 giugno 1986 il primo numero di FOLLOW THAT DREAM

Due righe su Follow That Dream? Solo due righe? E’ come chiedere a Bob Dylan di spiegarci in trenta secondi come è nata “Like a rolling stone” e cosa significa per lui. Non che io sia Dylan, nè che FTD abbia l’importanza di quella sua canzone, ma l’impatto emotivo per me è grande, almeno quanto quel fragoroso impasto di suoni che si ascolta prima che Bob inizia a cantare “once upon a time you dressed so fine…”. Leggi tutto “Springsteen Italia Fanzine: il 19 giugno 1986 il primo numero di FOLLOW THAT DREAM”

In evidenza

“For You”: l’imperdibile libro di Lawrence Kirsch con storie dei fan e foto inedite di Bruce Springsteen!

©ForyouBrucebook.com

Ancora copie disponibili per chi desidera acquistare il bellissimo volume di Lawrence Kirsch, For You: Original Stories And Photographs By Bruce Springsteen’s Legendary Fans ed. limitata. E’ una favolosa raccolta di testimonianze che include 200 aneddoti dei fan del Boss e oltre 400 fotografie, molte anche di altri musicisti e personalità che hanno suonato con Bruce (The E Street Band, Southside Johnny, Bono e gli U2, Sting, Jon Bon Jovi, Patti Smith, Robert Gordon, Gary US Bonds, Joe Grushecky, Ronnie Spector, John Fogerty, Neil Young, Michael Stipe, Jackson Brown). Leggi tutto ““For You”: l’imperdibile libro di Lawrence Kirsch con storie dei fan e foto inedite di Bruce Springsteen!”

In evidenza

18 Giugno 2011: Remembering Clarence Clemons

18 giugno 2011 la data della scomparsa di Clarence. Oggi, resta ancora la sofferenza del grande vuoto che ha lasciato ma comprendiamo meglio le parole che Bruce pronunciò quel giorno, sicuri di interpretare anche il desiderio di chi ci ha lasciato.

Accadde oggi!

Big Man se n’è andato ieri, 18 giugno, alle sette di sera a sessantanove anni,  lasciando un vuoto incolmabile non solo nella E Street Band, ma nei cuori di tutti coloro che lo hanno conosciuto. Non è il momento per freddi profili biografici. Non siamo ancora pronti tecnicamente ma, soprattutto, emotivamente. Ci sarà tempo, ahimè, per compilare quelle pagine sulla sua densa vita artistica e professionale che non avremmo mai voluto concludere con la parola “fine”. Leggi tutto “18 Giugno 2011: Remembering Clarence Clemons”

In evidenza

17/06/2020: La playlist “Volume 6” di Bruce Springsteen su E Street Radio

“Ascoltate il programma di Bruce. E’ un’ora di preghiera laica che ci dà quel conforto di cui abbiamo tanto bisogno e una catarsi per una nazione fortemente ferita. Bruce sta elevando la radio a quell’alta forma di arte che  la radio può rappresentare quando viene fatta correttamente”. Così raccomandava Steve Van Zandt ieri, e così è stato. Dopo le splendide parole sull’ingiustizia sociale e sul razzismo pronunciate nel suo precedente programma del 3 giugno, Bruce si è concentrato stamane sulla immane tragedia del coronavirus, affrontata con grande coinvolgimento ed umanità. Ha letto nomi e brevi tratti biografici di persone che ci hanno lasciato a causa del virus, – riprendendo un report straziante del New York Times su 1.000 degli oltre 100.000 morti -, ha ricordato la sepoltura di suo padre e ha fatto ascoltare la registrazione di un discorso del Presidente Obama del 2014 sulla prevenzione delle pandemie. Non ha lesinato anche stavolta parole dure nei confronti di Trump e ha incoraggiato le persone a votare con coscienza. È stato uno spettacolo suggestivo e profondamente commovente, durato di 70 minuti. Bruce ha raccontato di aver preparato un altro spettacolo ma di averlo cambiato all’ultimo perché ha sentito la necessità e l’urgenza di affrontare questi temi. Ecco le sue parole: Leggi tutto “17/06/2020: La playlist “Volume 6” di Bruce Springsteen su E Street Radio”

In evidenza

Oggi Springsteen con la nuova playlist su SiriusXM

foto di Frank Stafanko

Bruce Springsteen ha confermato che stamattina 17 giugno alle ore 10 E.T. darà il suo prossimo programma radiofonico per radio satellitare Sirius XM e che il suo tema sarà “Down to the River to Pray”. Leggi tutto “Oggi Springsteen con la nuova playlist su SiriusXM”

In evidenza

Tornano i rumors su una probabile uscita di TRACKS 2

Tornano rumors piuttosto insistenti che preannunciano l’uscita del  Tracks 2 Boxset di Bruce Springsteen. Ironia della sorte, questa voce uscì la prima volta giusto un anno fa, quando Gary Mallaber, il batterista di Springsteen per le studio sessions di Lucky Town, dichiarò di aver registrato altre tracce per il suddetto album ma che, essendo troppe per un unico disco, sarebbero state pubblicate in un disco successivo in uscita a Natale 2019. Pazienza, è andata molto diversamente. Leggi tutto “Tornano i rumors su una probabile uscita di TRACKS 2”

In evidenza

16 Giugno 1988: Bruce Springsteen – STADIO FLAMINIO, ROMA

accadde oggi!

16 Giugno 1988 – Roma – Stadio Flaminio

IL FUOCO PURO DEL ROCK IN SPRINGSTEEN L’ EROE

ROMA C’ è una corrente speciale che unisce Bruce Springsteen e il pubblico che va ad acclamarlo negli stadi, una esaltante stimolazione reciproca, una sintonia totale e profonda che ha pochi possibili confronti nella pratica del rock. Per trovare qualcosa di simile dobbiamo rifarci ai grandi di ogni tempo: U2, Bob Marley, i Rolling Stones (e neanche quelli recenti, ma quelli degli Anni 60), tutti quelli che hanno capito ed esaltato al massimo livello l’ irripetibile importanza dell’ incontro rituale del concerto. Leggi tutto “16 Giugno 1988: Bruce Springsteen – STADIO FLAMINIO, ROMA”

In evidenza

15 Giugno 1988: Bruce Springsteen – STADIO FLAMINIO, ROMA

accadde oggi!

15 Giugno 1988 – Roma – Stadio Flaminio

il fuoco puro del rock in springsteen l’ eroe

ROMA C’ è una corrente speciale che unisce Bruce Springsteen e il pubblico che va ad acclamarlo negli stadi, una esaltante stimolazione reciproca, una sintonia totale e profonda che ha pochi possibili confronti nella pratica del rock. Per trovare qualcosa di simile dobbiamo rifarci ai grandi di ogni tempo: U2, Bob Marley, i Rolling Stones (e neanche quelli recenti, ma quelli degli Anni 60), tutti quelli che hanno capito ed esaltato al massimo livello l’ irripetibile importanza dell’ incontro rituale del concerto. Di questa epica del confronto musicale dal vivo Springsteen si è confermato ancora una volta un vero militante, un partigiano audace e indomabile. Leggi tutto “15 Giugno 1988: Bruce Springsteen – STADIO FLAMINIO, ROMA”

In evidenza

Roma, 14 Giugno 1988: Bruce e Patti nel tunnel dell’amore – Foto gossip

Accadde oggi!

Hotel Hilton – Roma, 14 giugno 1988

I paparazzi scattano foto di Bruce Springsteen e Patti Scialfa affacciati da un balcone e a bordo piscina dell’Hotel Hilton. Gli scatti fanno il giro del mondo e decretano la fine ufficiale del matrimonio con Julianne Phillips (l’8 giugno 1991 Bruce e Patti si sposano a Beverly Hills) Leggi tutto “Roma, 14 Giugno 1988: Bruce e Patti nel tunnel dell’amore – Foto gossip”

In evidenza

14 giugno 2019 – Esce “Western Stars” di Bruce Springsteen

Western Stars è il diciannovesimo album in studio di Bruce Springsteen.

Anticipato dalla pubblicazione di alcune foto enigmatiche, sui profili social dell’artista, riproducenti panorami western, l’album è stato annunciato ufficialmente il 25 aprile 2019, sul sito ufficiale di Bruce Springsteen, come un album che porta la sua musica in nuovi luoghi, prendendo ispirazione dai dischi di musica pop della California del Sud degli anni a cavallo tra ’60 e ’70. Leggi tutto “14 giugno 2019 – Esce “Western Stars” di Bruce Springsteen”

In evidenza

13 Giugno 1988: Bruce Springsteen in Piazza di Spagna!

Accadde oggi!

La notte del 13 giugno 1988, prima degli show previsti nella capitale, Springsteen, ospite dell’albergo Hilton, si concesse una passeggiata notturna assieme alla nuova compagna Patti Scialfa. Arrivato alla scalinata di Piazza di Spagna, Bruce si fece prestare una chitarra da due musicisti di strada Leggi tutto “13 Giugno 1988: Bruce Springsteen in Piazza di Spagna!”

In evidenza

Il nuovo live dagli archivi di Springsteen: STOCKHOLM 2005

Official concert recording available for purchase in multiple formats, including CD and high definition audio, from Springsteen’s official live download site at live.brucespringsteen.net. Running time: 2:26:52

Molti paesi ambiscono ad essere la seconda casa di Bruce Springsteen. L’Italia di sicuro punta al titolo, considerate le radici della madre di Bruce, Adele Zerilli la cittadinanza italiana conferita a Bruce, e una storia di spettacoli leggendari tra i quali quelli a Milano a partire dal 1985. Leggi tutto “Il nuovo live dagli archivi di Springsteen: STOCKHOLM 2005”

In evidenza

12 Giugno 1988: annullato il concerto di Springsteen a Torino

Accadde oggi!

Non ci sarà un bis torinese, tutto si esaurirà entro le 23 di oggi. La seconda serata, quella di domani, che in un primo tempo era prevista in cartellone, è stata cancellata. Franco Mamone, organizzatore del concerto, dice che la colpa è dello sciopero dei giornali che non ha consentito un’ adeguata pubblicizzazione dell’ avvenimento fuori dalle grandi città. E’ probabile che sia così, ma è anche vero che erano stati già venduti per il concerto di domani oltre 15 mila biglietti. E non si è tenuto sufficientemente conto di una caratteristica tutta torinese: quella di comprare i biglietti all’ ultimo momento. Leggi tutto “12 Giugno 1988: annullato il concerto di Springsteen a Torino”

In evidenza

11 Giugno 2012: Bruce Springsteen – Trieste, Stadio “N. Rocco”

Accadde oggi!

MILANO-FIRENZE-TRIESTE: L’EMOZIONE E LA FESTA

Paola J

Provo sempre una incredibile difficoltà nel riepilogare un tour di Bruce. Ogni tanto inizio, cancello, riparto, lascio perdere, poi (è più forte di me) ricomincio, butto giù parole, senza un canovaccio, senza sapere cosa dirò, come lo dirò e dove arriverò, rischiando una irrefrenabile deriva emotiva, inerpicandomi su un sentiero  scontato ma impervio alla ricerca di nuovi aggettivi e di mille sinonimi per la parola “GRANDIOSO”. Leggi tutto “11 Giugno 2012: Bruce Springsteen – Trieste, Stadio “N. Rocco””

In evidenza

11 Giugno 1999: Bruce Springsteen, Genova – Stadio Luigi Ferraris

Accadde oggi!

The “Reunion” tour

Senza la fanfara che aveva comprensibilmente salutato l’avvento di Bruce Springsteen e della rediviva E Street Band lo scorso aprile (v. News), stasera ha avuto luogo allo stadio Ferraris di Genova il terzo show tenuto quest’anno dal Boss in Italia. Forse già pago delle due date milanesi, il pubblico italiano non ha risposto con un tutto esaurito (la Barley Arts ha dichiarato che i paganti erano 29.000, contro una capienza di 35.000 posti disponibili), ma si è dimostrato ancora una volta fortemente interattivo. Leggi tutto “11 Giugno 1999: Bruce Springsteen, Genova – Stadio Luigi Ferraris”

In evidenza

11 Giugno 1988: Bruce Springsteen, Torino – Stadio Comunale

Accadde oggi!

“Tunnel Of Love” Tour

IL RUGGITO DELLA FOLLA PER
L’ EROE ROMANTICO DEL ROCK

TORINO Basta poco per spazzare via il ricordo superfluo dei bambolotti di plastica alla Michael Jackson che da qualche tempo imperversano negli stadi italiani. Qui tutto ha odore di vita: i colori dello stadio, il ruggito della folla che accoglie l’ eroe del rock and roll, e naturalmente lo stesso Springsteen. Il suo è un rabbioso richiamo alla nostra coscienza, alla nostra memoria. Qui, in questo stadio, per una volta si può anche accettare di essere annullati in una massa urlante, di arrendersi a questa fascinazione collettiva, perché mai nessuno prima nella storia del rock ha dato l’ impressione come Springsteen di voler essere così tenacemente la voce di tutti, l’ incarnazione di un disagio che ormai percorre almeno tre o quattro successive generazioni ed è ancora vivo, incontenibile. Così come è viva, indomita, invincibile, l’ energia del boss, anche se il concerto si apre, insolitamente, all’ insegna dell’ amore, nella cornice romantica del Tunnel dell’ amore, e poi prevede pause delicate, di introspezione, in omaggio al lavoro più recente, appena un poco più diversificato e vario di quella implacabile macchina rock che Springsteen scatenò con lo scorso tour. Leggi tutto “11 Giugno 1988: Bruce Springsteen, Torino – Stadio Comunale”

In evidenza

10 Giugno 2012, Bruce Springsteen & The E Street Band – Firenze, Stadio “A. Franchi”

BRUCE SPRINGSTEEN Live!

Firenze 10 giugno

Ci sono alcune cose da fare, nella vita.

Sono quelle per cui, penserai un giorno, è valsa la pena vivere.

Un concerto di Bruce Springsteen è una di quelle. Non solo se sei un fan, quello è scontato. Lo è se, in quell’arte popolare che chiamiamo rock, sei alla ricerca di qualcosa di più profondo, di più illuminante, di più sacro. Qualcosa che vada aldilà della musica stessa. Quel non so che, magico e devastante insieme, che si compie quando il rapporto fra un artista e il suo pubblico diventa una condivisione dannatamente fisica e devotamente spirituale. Quando il potere si manifesta, ed è un potere salvifico, innalzante, catartico.

Leggi tutto “10 Giugno 2012, Bruce Springsteen & The E Street Band – Firenze, Stadio “A. Franchi””

In evidenza

Bruce Springsteen & The E Street Band, STADIO ARTEMIO FRANCHI, FIRENZE – 8 Giugno 2003

Accadde oggi!

The Rising tour
Magico, irripetibile Boss patriota dell’altra America
Memorabile ‘Born in the Usa’ voce e chitarra
La rabbia di Bruce Springsteen
incanta il pubblico a Firenze

FIRENZE – Quando sta per cominciare il concerto la folla ondeggia, come percorsa da una scossa elettrica. L’attesa è amplificata dal tam tam dei fan che in questi giorni dava per certo una notizia: il boss è in gran forma. Il concerto è giorno dopo giorno più bello, più intenso, ora che da mesi ha ritrovato l’intesa con i compagni della E-Street band. Quando arriva sul palco il boato fa tremare lo stadio, e bastano poche note per capire che è tutto vero.
Leggi tutto “Bruce Springsteen & The E Street Band, STADIO ARTEMIO FRANCHI, FIRENZE – 8 Giugno 2003”

In evidenza

8 Giugno 1991 – Il Boss e la Red Headed Woman: just married!

L’8 giugno ricorre l’anniversario di uno dei matrimoni più riusciti nel mondo dello spettacolo: quella tra Bruce e Patti, la rossa, la First Lady of Love, la musa ispiratrice di alcune delle sue canzoni più belle, dalla sensualissima Red Headed Woman alla romanticissima If I Should Fall Behind. Sposati dal 1991, Bruce e Patti hanno tre figli e una vita di coppia che ha da sempre lasciato gli amanti del gossip con l’amaro in bocca. Quando tra i due cominciò la love story  alcuni  media dettero a Bruce dell’adultero, mentre il popolarissimo settimanale “People” si chiese acidamente come il Boss avesse potuto mollare «una ex ragazza pon-pon ed ex reginetta di bellezza come la Phillips per una spilungona tutta pelle e ossa e dai lineamenti spigolosi».  Leggi tutto “8 Giugno 1991 – Il Boss e la Red Headed Woman: just married!”

In evidenza

Bruce Springsteen & The E Street Band – 07-06-2012 – SAN SIRO/STADIO GIUSEPPE MEAZZA, MILAN, ITALY

Dopo i memorabili concerti del 1985 del 2003 e del 2008, Bruce ha superato tutte le aspettative proponendo uno show stratosferico. E’ Milano la casa del Boss, è Milano il tempio della E Street Band. Dopo 33 canzoni, tre ore e 40 minuti di rock, blues, pop e gospel, ci ha stupito il modo in cui quest’uomo di quasi 63 anni può ancora offrire fede, speranza e sogni a tutti i suoi fans.
Leggi tutto “Bruce Springsteen & The E Street Band – 07-06-2012 – SAN SIRO/STADIO GIUSEPPE MEAZZA, MILAN, ITALY”

In evidenza

Quell’ 8 giugno 2000 in cui la chitarra di Springsteen fece tremare la polizia

am

Quegli ultimi 10 concerti al Madison Square Garden di New York, nel giugno del 2000, dovevano essere la chiusura trionfale di un magnifico tour, quello che aveva visto la “reunion” di Bruce con la E Street Band. Ma l’8 giugno, quattro giorni prima del primo show di New York, il presidente del Police Department Patrolmen’s Benevolent Association (Associazione in Favore dei Poliziotti) della città New York City chiese di boicottare Leggi tutto “Quell’ 8 giugno 2000 in cui la chitarra di Springsteen fece tremare la polizia”

In evidenza

Bruce Springsteen, Datch Forum – Milano 7 giugno 2005

Accadde oggi!

European leg of the “Devils & Dust Solo and Acoustic” tour


7 Giugno 2005, giornata rovente… l’esterno del forum d’Assago palpita, le bancarelle invadono le vie. Quasi tutti avevamo fatto ore e ore di fila due mesi prima per avere i biglietti, ora c’era solo da aspettare che ci facessero entrare…

Il forum è pieno fino al collo, sul palco solo un piano, un organo e delle chitarre, scenografie essenziale, atmosfera intima e poetica. “Buonasera Milano, sono molto contento di essere qui con voi stasera…” , queste sono le prime parole che il Boss ha pronunciato in italiano. Inizia così il lungo viaggio di 25 tappe che ha fatto vivere a tutti i presenti, una serata di immense emozioni. Bruce si siede all’ organo, poche note lineari accompagnano l’ apertura del concerto, parte “My Beautiful Reward”, dolce e intima con il Boss che mette subito in chiaro che la sua voce da leone c’ è tutta. Leggi tutto “Bruce Springsteen, Datch Forum – Milano 7 giugno 2005”

In evidenza

Bruce Springsteen “Devils And Dust” tour – 06 Giugno 2005 – Roma – Palalottomatica

Accadde oggi!

Roma, Palalottomatica Ci sono vari modi per guardare un concerto. Soprattutto quando si tratta di un concerto atteso come quello di Bruce Springsteen.
C’è chi da fan accanito si aspetta una scaletta costruita (ogni volta) per l’occasione, con pezzi rari e versioni inedite. C’è chi è pronto a criticare sulla base di un giudizio più o meno professionale. E c’è chi, da semplice appassionato di musica, si aspetta “solo” buone emozioni.
Riuscire a mettere d’accordo tutti non è facile, soprattutto quando si sa che le attese del pubblico potrebbero rimanere comunque insoddisfatte da una performance “solo” acustica. Bruce Springsteen godrà poi anche del favore e delle preferenze di molti, ma sul palco nulla è scontato. Soprattutto per lui.  Leggi tutto “Bruce Springsteen “Devils And Dust” tour – 06 Giugno 2005 – Roma – Palalottomatica”

In evidenza

Happy birthday Gary U.S. Bonds

 

Gary U.S. Bonds, pseudonimo di Gary Levone Anderson (Jacksonville, 6 giugno 1939) è un cantante statunitense. Il suo singolo Quarter to Three nel 1961 raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100 e resta in vetta per due settimane.
Il brano  veniva eseguito regolarmente da  Bruce Springsteen durante i concerti del Born to Run tour del 1975 e del Darkness Tour del 1978, ed è storica la versione del 1979 eseguita per il concerto di No Nukes. Leggi tutto “Happy birthday Gary U.S. Bonds”

In evidenza

Bruce Springsteen – Live in Dublin (5 Giugno, 2007)

Accadde oggi!

Live in Dublin Film

Dopo un tour come quello delle “Seeger Sessions” Bruce Springsteen “doveva” pubblicare un disco dal vivo, meglio se in dvd, per dare prova della vivacità fuori dal comune del suo ultimo progetto.
“Live in Dublin” è uscito in diverse versioni: doppio cd, dvd e pure cd + dvd. Per la gioia dei fans, della casa discografica e pure di Springsteen che in questi ultimi tempi sta pubblicando a raffica come mai aveva fatto in passato (quando forse ce n’era più motivo).
Registrato a Dublino nelle date conclusive del tour europeo, l’album ripropone Leggi tutto “Bruce Springsteen – Live in Dublin (5 Giugno, 2007)”

In evidenza

Bruce Springsteen “Devils And Dust” tour – 04 Giugno 2005 – Bologna – Palamalaguti

ACCADDE OGGI!

Bologna, prima tappa italiana del tour.

Domani a Roma, martedì a Milano Springsteen, rigore rock. «Aiutatemi con il silenzio» Concerto come un rito, Bruce cantastorie nella penombra

BOLOGNA — Il Boss è solo. Lo circondano i suoi ferri del mestiere: un piano a coda e un organetto.
Le chitarre, no. Bruce Springsteen se le fa passare da dietro le quinte. E ne cambia non poche, avrebbero ingombrato il palco.
L’applauso degli ottomila e quattrocento che ieri lo ha accolto al Palamalaguti, alle porte di Bologna ( dove è partito il tour italiano, domani sarà a Roma e martedì a Milano: biglietti esauriti, ovunque), non ne ha intaccato lo sguardo impenetrabile.
Ma, prima di iniziare, si rivolge al pubblico e in italiano dice: « Ho bisogno di molto silenzio, così posso dare il meglio di me » . Leggi tutto “Bruce Springsteen “Devils And Dust” tour – 04 Giugno 2005 – Bologna – Palamalaguti”

In evidenza

“From His Home to Yours” Volume 5 – Bruce Springsteen: pensieri e canzoni sulle proteste razziali negli USA

Come c’era da aspettarsi, Bruce Springsteen ha dedicato la quinta puntata del suo programma radiofonico satellitare SiriusXM “From His Home to Yours” a ciò che sta accadendo in questo drammatico momento della storia americana. L’intero appuntamento radiofonico è stato dedicato agli ultimi episodi di violenza e di razzismo che hanno portato alla barbara uccisione di George Floyd e alle conseguenti manifestazioni che si sono innescate in tutto il paese. Bruce ha iniziato la trasmissione del 3 giugno con la sua canzone “American Skin (41 Shots)”, un brano di protesta sulla brutalità della polizia, e ha concluso con “In My Hour of Darkness” di Gram Parsons. Ha fatto riascoltare il discorso del Reverendo Martin Luther King Jr., inni come “The House” di Paul Robeson e “People Have the Power” di Patti Smith, e brani come “Strange Fruits” di Billie Holiday che ha definito “una delle canzoni più oscure del canone americano.” Con una durata di circa un’ora e 50 minuti, si è trattato del più lungo tra i cinque collegamenti da DJ. Di seguito, le parole e i video da Youtube della nuova playlist di Bruce.

“American Skin (41 Shots)” Bruce Springsteen

Otto minuti. Questa canzone dura quasi otto minuti, tanto quanto ha impiegato George Floyd a morire per colpa del ginocchio di un poliziotto di Minneapolis piantato nel collo. È un lasso di tempo molto lungo, durante il quale George ha invocato aiuto, dicendo di non riuscire a respirare. In tutta risposta, il poliziotto è rimasto in silenzio e ha continuato a premere il peso sul suo collo. Anche quando non c’erano più reazioni, lui continuava. Questo brano va a Seattle, a New York, a Miami, ad Atlanta, a Chicago, a Dallas, a Filadelfia, a Washington, a Los Angeles, ad Asbury Park, a Minneapolis e alla memoria di George Floyd. Che riposi in pace.

Mentre parliamo, 40 milioni di persone sono disoccupate (e) oltre 100.000 cittadini sono morti per COVID-19, con una risposta distaccata e insoddisfacente della nostra Casa Bianca. Ad oggi, i nostri cittadini neri continuano a essere uccisi inutilmente dalla nostra polizia, per le strade dell’America. Oggi il paese è in fiamme e nel caos.

“Murder Incorporated” Bruce Springsteen

“This Is America” Childish Gambino

Mancano 153 giorni alle nostre prossime elezioni. Dio ci aiuti. Votate. Questo è ciò che ci rende grandi.

“That’s What Makes Us Great” Joe Grushecky & the Houserockers con Bruce Springsteen

“Idiot’s Delight” Joe Grushecky e Bruce Springsteen (Note: Questa non è la versione riprodotta alla radio; la versione non è disponibile su YouTube.)

“That’s What Makes Us Great” di Joe Grushecky e del sottoscritto, e “Idiot’s Delight”, una traccia tratta dai nostri archivi, scritta da Joe e me, che ha debuttato qui per la prima volta.

Fin tanto che la politica della paranoia, della divisione, del pregiudizio, dell’intolleranza, della paura – tutto ciò che è antitetico all’idea americana – sono presenti nel paese, siamo in grossi guai, miei concittadini.

“Political World” Bob Dylan

Viviamo in un political world. La prossima canzone è dell’eterno Bob Marley, con “Burnin ‘e Lootin”. Questo è un live di The Roxy: “Stasera bruceremo tutte le illusioni”. ”

“Burnin’ and Lootin’” Bob Marley & the Wailers

Segue il discorso di Martin Luther King Jr. del 1963. Ecco il testo del discorso:

Miei carissimi amici.

Queste chiese sono davvero gremite stasera. Mai nella storia di questa nazione sono state arrestate così tante persone per la causa della libertà e della dignità umana. Sapete, ci sono circa 2500 persone in prigione in questo momento.

Ora lasciatemi dire questo: la sfida a cui siamo chiamati è quella di andare avanti con questo movimento. Il potere sta nell’unità e nei numeri. Finché continueremo a muoverci come ci stiamo muovendo, la struttura di potere di Birmingham dovrà arrendersi. E probabilmente siamo più vicini a una soluzione di quanto siamo in grado di realizzare, e non preoccupatevi per i vostri figli staranno bene. Non tratteneteli se vogliono andare in prigione, perché stanno facendo un lavoro non solo per se stessi, ma per tutta l’America e per tutta l’umanità.

Da qualche parte leggiamo che un bambino li guiderà. Ricordatevi che c’era un altro bambino di soli 12 anni, che rimase in dietro coinvolto in una discussione a Gerusalemme mentre i suoi genitori si muovevano lungo la strada polverosa che li riportava nel loro piccolo villaggio di Nazaret. E quando i genitori tornarono a prenderlo, lo rimproverarono e in quel momento lui disse: “Devo occuparmi degli affari di mio Padre”.

Questi giovani si occupano degli affari del loro Padre. Stanno scavando un tunnel di speranza attraverso la grande montagna della disperazione. Porteranno a questa nazione una novità, una qualità genuina e un idealismo di cui ha un disperato bisogno.

Ora verificheremo che siano trattati correttamente. Non vi preoccupate. Il Dipartimento di Giustizia è già qui, e non hanno piccoli pesci del Dipartimento di Giustizia, hanno figure importanti. Ricordiamo loro sempre che queste persone sono prigionieri politici. Esiste una distinzione tra un prigioniero politico e qualcuno che è lì per ubriacarsi, o qualcuno che è lì per essere stato coinvolto in una rapina, e verificheremo che siano trattati bene, e andremo avanti e riempiremo non solo le prigioni di qui, ma se necessario quelle di tutto lo stato dell’Alabama.

Continuate ad andare avanti con questo movimento. Continuate a portarlo avanti. Nonostante le difficoltà, e avremo ancora qualche difficoltà, continuate la scalata. Continuate a muoverti. Se non potete volare, correte; se non potete correre, camminate; se non riuscite a camminare, strisciate, ma continuate a muovervi.

“Who Will Survive in America” Kanye West featuring Gil Scott-Heron

“Made in America” Kanye West e Jay Z con Frank Ocean

Martin Luther King, a Birmingham, nel 1963.

Il movimento di Birmingham fu organizzato dal Southern Christian Leadership, per focalizzare l’attenzione sugli sforzi di integrazione degli afroamericani a Birmingham, in Alabama. I loro scontri tra giovani studenti neri e autorità civili bianche portarono il governo municipale a cambiare le leggi sulla discriminazione, e fu parte del più ampio movimento per i diritti civili che ha cambiato il volto della nazione.

Ora, quasi 60 anni dopo, ci svegliamo di nuovo, in un’America con edifici bruciati, auto della polizia incendiate e vetrine in frantumi, un costo che stiamo pagando per irrisolte questioni razziali fondamentali dell’altra metà di secolo. Non ci siamo occupati molto bene della nostra casa. Non può esserci pace permanente senza giustizia rivolta a tutti gli americani, indipendentemente dalla loro razza, colore o credo. Gli eventi di questa settimana lo hanno dimostrato ancora una volta. Abbiamo bisogno di cambiamenti sistemici nei nostri dipartimenti delle forze dell’ordine e nella volontà politica della nostra cittadinanza nazionale, per realizzare i cambiamenti che porteranno alla luce gli ideali del Movimento per i diritti civili, ancora una volta e in questo momento.

“Go Down, Moses” Paul Robeson

“Heaven’s Wall”, Bruce Springsteen

“Get Down, Moses” Joe Strummer & the Mescaleros

Quello era il magnifico baritono di Paul Robeson, seguito dal sottoscritto con “Heaven’s Wall”, e da Joe Strummer e i Mescaleros, con “Get Down, Moses” dal loro album Streetcore .

È il 2020 e, come ho detto prima, ci sono 40 milioni di americani senza lavoro, numeri che non avevamo mai visto dai tempi della Grande Depressione. La prossima canzone fu scritta nel 1930 da EY Harburg e Jay Gorney. Ai tempi del suo rilascio, fu considerata dai repubblicani propaganda anticapitalista e si tentò di censurarla alla radio. Tuttavia, Bing Crosby, un repubblicano, la registrò e la pubblicò poco prima dell’ascesa di Franklin Delano Roosevelt alla presidenza. È diventato il disco più venduto del suo tempo ed è stato considerato l’inno dei sogni infranti di un’epoca.

“Brother, Can You Spare a Dime?” Thea Gilmore

Restiamo segnati, generazione dopo generazione, dal nostro peccato originale di schiavitù. Rimane il grande problema irrisolto della società americana. Il peso del suo bagaglio diventa più pesante ad ogni generazione che passa. E, considerata questa settimana violenta e caotica per le strade dell’America, non se ne vede la fine.

“Blind Willie McTell” Bob Dylan

“Strange Fruit” Billie Holiday

“Work in Progress” Nappy Roots

Era Billie Holiday con “Strange fruit hanging from the poplar trees”. Una delle canzoni più oscure del canone americano.

Il video della morte di George Floyd è un linciaggio visivo del ventunesimo secolo e “Strange Fruit” è stata scritta sui linciaggi dei neri americani avvenuti dopo la ricostruzione e nel XX secolo. Fu registrata nel 1939 da Ms. Holiday e scritta da Abel Meeropol nel 1937. È semplicemente un’opera incredibile. Subito dopo avete sentito Nappy Roots con “Work in Progress”.

E ancora una volta, qui abbiamo Paul Robeson con “The House I Live In”. Come in passato, ci troviamo attualmente al punto di definire il vero significato dell’America. Tale definizione risiede alla fine nei nostri cuori individuali e collettivi.

“The House I Live In” Paul Robeson

Questa è la potente poetessa e rocker, e la mia dolce amica, Patti Smith, con il suo inno “People Have the Power”.

“People Have the Power” Patti Smith

“Murder Most Foul” Bob Dylan

“America, My Country ‘Tis of Thee” The United States Army Field Band

L’attuale ed epico “Murder Most Foul” e “America, My Country ‘Tis of Thee”, del coro dei soldati della Field Band dell’esercito degli Stati Uniti. Questo è il nostro spettacolo di oggi, gente. Si pone una scelta tra caos o verità, un risveglio spirituale, morale, democratico o diventare un monumento ai caduti, con questioni critiche che ci rifiutiamo o che non possiamo affrontare. Il nostro sistema americano è flessibile così da apportare, senza violenza, i cambiamenti umani e fondamentali necessari per una società giusta. La storia americana, la nostra storia, è nelle nostre mani e che Dio ci benedica tutti. State al sicuro, state bene, siate forte, fino a quando ci incontreremo di nuovo. Rimanete coinvolti e andate in pace. “

“In My Hour of Darkness” Gram Parsons

In evidenza

04 Giugno 1984 – Born In The USA

Accadde oggi! 

Annie Leibovitz

La carriera e la vita di Bruce Springsteen, dopo Born in the U.S.A. non sarebbero più state le stesse. Prima di questo album, il cantante del New Jersey aveva avuto una solida carriera di successo, portando il singolo Hungry Heart (dall’album The River) nella Top 5 e l’album stesso a vendite più che significative, come del resto gli altri della sua carriera, iniziata discograficamente nel 1973. Leggi tutto “04 Giugno 1984 – Born In The USA”

In evidenza

Bruce Springsteen & The E Street Band – 03-06-2013 – Stadio San Siro – Milano

Accadde oggi!

Più che lo stadio del Milan e dell’Inter, questo è lo stadio di Bruce Springsteen, che per la quinta volta (1985-2003-2008-2012-2013) propone, come sempre,  un concerto entusiasmante. Spettacolare scenografia tricolore, realizzata dai fans italiani, con un messaggio enorme per Bruce:  “Our love is real!”. Bruce e la E Street hanno proposto un bel set di 33-canzoni, per tre ore-e-26-minuti di concerto, segnando al momento il record dello show più lungo di Bruce nel tour del 2013. Leggi tutto “Bruce Springsteen & The E Street Band – 03-06-2013 – Stadio San Siro – Milano”

In evidenza

Il «Diddley Beat» nel rock and roll di Bruce Springsteen

 

Bo Diddley (McComb, 30 dicembre 1928 – Archer, 2 giugno 2008)

Bo Diddley è stato uno dei personaggi più importanti e autorevoli della muica Blues e Rock. Ha ispirato, con la sua tecnica chitarristica che da lui prende il nome (il Bo Diddley Beat) grandi musicisti come Clapton, Hendrix e lo stesso Bruce Springsteen. Proprio Springsteen, per la sua “She’s The One” ripropone il Bo Diddley Beat e, soprattutto nelle sue straordinarie interpretazioni live, la introduce spesso con altre hit dello stesso Diddley quali “Mona”, “Who Do You Love” o “Hey Bo Diddley”.
Bo Diddley viene inoltre citato da Springsteen nel testo di Leggi tutto “Il «Diddley Beat» nel rock and roll di Bruce Springsteen”

In evidenza

2 Giugno 1978 – Darkness on the Edge of Town

Accadde oggi!

Darkness on the Edge of Town è il quarto album di Bruce Springsteen, uscito il 2 giugno dl 1978.

“Ho visto il futuro del rock and roll e il suo nome è Bruce Springsteen” scrisse Jon Landau, responsabile dell’area recensioni di Rolling Stone e imminente manager del Nostro, dopo averlo visto all’Harvard Square Theatre di Cambridge, Massachussets,  il 9 maggio del 1974. Una frase scolpita nella memoria collettiva che la Columbia non tarderà a sfruttare durante la promozione del best-seller “Born To Run”, l’epicentro del terremoto Springsteen nei territori degli appassionati rock e delle copertine in contemporanea su “Time” e “Newsweek” (cose mai viste). Difficile il ruolo del Boss se non hai spalle larghe e orgoglio taurino, rischi la fine di un Charlie Cappa qualsiasi altro che “nuovo Dylan”. Leggi tutto “2 Giugno 1978 – Darkness on the Edge of Town”

In evidenza

“Bari calling” di Pierluigi De Palma: ovvero l’amore, il calcio e Bruce Springsteen

Non è un altro libro su Springsteen, ma è un libro segnato da Springsteen. Da Springsteen come da altre passioni che hanno inciso profondamente sulla vita dell’autore, ma anche sulla nostra che ci chiamiamo con altro nome, non abbiamo vissuto a Bari, non abbiamo sposato la Corista di Prince e soffriamo per un’altra squadra del cuore.

Leggi tutto ““Bari calling” di Pierluigi De Palma: ovvero l’amore, il calcio e Bruce Springsteen”

In evidenza

Bruce Springsteen & The E Street Band – 31-05-2013 – Stadio Euganeo – Padova

Accadde oggi!

Bruce Springsteen, Venerdì allo Stadio Euganeo di Padova, ha proposto per intero l’album  “Born to Run”.

Bruce ha aperto lo show, imbracciando la chitarra acustica, con  “The Ghost of Tom Joad”. Il Boss aveva già aperto un concerto con la E Street Band eseguendo  “The Ghost of Tom Joad”  l’11 luglio 2012  a Praga.

A seguire “Long Walk Home”  e  “My Love Will Not Let You Down”, poi un bel tris di sign requests:  Leggi tutto “Bruce Springsteen & The E Street Band – 31-05-2013 – Stadio Euganeo – Padova”

In evidenza

Happy birthday Tom Morello!

Thomas Baptist Morello (New York, 30 maggio 1964) è un chitarrista statunitense, componente dei Rage Against the Machine, Audioslave e The Nightwatchman. Nel 2012 partecipa all’album di Bruce Springsteen “Wrecking Ball” suonando gli assoli nelle ballads “Jack of All Trades” e “This Depression”. Ha collaborato con Bruce Springsteen nell’album che ha pubblicato nel gennaio 2014: “High Hopes”. Tom, per le date australiane del 2013 del “Wrecking Ball tour”,  si è unito temporaneamente alla E Street Band. Leggi tutto “Happy birthday Tom Morello!”

In evidenza

Bruce Springsteen con i Dropkick Murphys: niente pubblico… ma oltre 100.000 gli spettatori da casa

Lo storico Fenway Park di Boston ha ospitato lo spettacolo dei Dropkick Murphys che si sono esibiti ovviamente senza pubblico ma con un’audience da “casa” (oltre 100.000 collegamenti) da far invidia ai più gremiti stadi dei bei tempi! Leggi tutto “Bruce Springsteen con i Dropkick Murphys: niente pubblico… ma oltre 100.000 gli spettatori da casa”

In evidenza

Stanotte Bruce Springsteen con i Dropkick Murphys in diretta gratuita in streaming

Lo storico Fenway Park  di Boston ospiterà un loro live  elettrico, intitolato Streaming Outta Fenway, che sarà ovviamente senza pubblico – per ordini di distanzamento sociale – ma con un ospite d’eccezione, niente meno che Mr. Bruce Springateen! Leggi tutto “Stanotte Bruce Springsteen con i Dropkick Murphys in diretta gratuita in streaming”

In evidenza

Hungry Art Gallery 2020: tutti i finalisti del concorso di disegno dedicato a Springsteen

ROBERTO ELIA (China, Acquerello e Acrilico) Diplomato all’ I.S.A. “F. Palizzi” di Napoli in Arti Grafiche. Membro dal 2006 del movimento artistico “Esasperatismo Logos & Bidone”. Le sue opere sono state esposte in varie città italiane ed Estere. Se occupato di Fotografia, Grafica, Incisione e Stampa Calcografica, Litografica e Xilografica.

Apriamo con un’opera non finalista ma che, tra quelle che ci sono giunte per il concorso, ci sembra – oltre che comunque molto bella- la più indicata ad augurare presto serenità e giorni felici a tutti. A seguire, pubblichiamo la galleria con i 16 elaborati finalisti, tutti degni di nota per un motivo o un altro, e ai quali vanno i nostri complimenti e ringraziamenti di cuore. A tutti coloro che comunque hanno partecipato – anche se non sono giunti tra i finalisti – vogliamo dire che abbiamo ammirato la spontaneità e la creatività dei vostri bei disegni e apprezzato soprattutto il vostro meraviglioso spirito di partecipazione. A tutti diamo appuntamento all’anno prossimo (ci auguriamo senza pandemie in atto!) con la seconda edizione del concorso Hungry Art.  Leggi tutto “Hungry Art Gallery 2020: tutti i finalisti del concorso di disegno dedicato a Springsteen”

In evidenza

Happy 75th Birthday John Fogerty!

John Fogerty and Bruce Springsteen perform onstage at the 25th Anniversary Rock & Roll Hall of Fame Concert at Madison Square Garden on October 29, 2009 in New York City.

Con la sua eterna camicia a quadri e la chitarra elettrica a tracolla, John Fogerty è uno dei simboli del rock a stelle e strisce. Nato a Berkeley in California nel 1945, ha segnato con le sue canzoni il “sound americano” tra la fine degli anni 60 e i primi anni 70. La prima esperienza di John Fogerty risale al 1959 quando assieme a due compagni di scuola,  Doug Clifford e Stu Cook, dà vita al primo gruppo musicale cui l’anno successivo si aggiungerà anche suo fratello Tom. Ma è dal 1967 che la band con il nome di Creedence Clearwater Revival comincerà a riscuotere straordinario successo, incarnando – come verrà riconosciuto- il ponte perfetto tra il vecchio Blues e il nuovo Rock ed esprimendo quella pura energia che li fa rientrare a pieno titolo nella cerchia degli “eroi positivi della musica”.

Al Century Plaza Hotel di Los Angeles, il 12 gennaio del 1993 Bruce Springsteen introdusse i Creedence Clearwater Revival nella Rock & Roll Hall of Fame. Al lungo discorso, che riportiamo in traduzione, seguirà il duetto con John Fogerty su Who’ll Stop the RainGreen River e Born in the Bayou. Leggi tutto “Happy 75th Birthday John Fogerty!”

In evidenza

Springsteen Italian Magazine: ROCKSTAR

Il 27 maggio del 1984 Bruce Springsteen per la prima volta in copertina sulla rivista musicale Rockstar (n. 5 Giugno 1984)

Se Ciao 2001 incarnava gli anni 70, Rockstar arrivò negli anni 80, ma ha spesso amato guardarsi alle spalle. All’inizio il nome era diverso, Popster, ma cambiò presto. Rivista grande, patinata, foto sparate, testi lunghi, tante interviste e anche qui giornalisti che in tanti conoscono ancora oggi: Peppe Videtti, Stefano Bonagura, Stefano Mannucci, Massimo Cotto, Enrico Sisti, Guido Harari, Alex Righi, Giampiero Vigorito, ai quali si aggiunse nel 1985 Pier Vittorio Tondelli, che teneva una rubrica fissa chiamata Culture club. ‘Rockstar’ è stato un buon giornale di musica, ha visto i tempi cambiare, ha tentato di restare al passo, in equilibrio fra un glorioso passato e pezzi retrospettivi, e musica sempre nuova, diversa, tecnologie differenti, Internet. Leggi tutto “Springsteen Italian Magazine: ROCKSTAR”

In evidenza

Bruce Springsteen, 25 maggio 1993, Stadio Flaminio- ROMA

Accadde Oggi!

Springsteen continua il 1992-1993 World Tour con l'”Other Band” e il 25 maggio 1993 è allo Stadio Flaminio di Roma. In uno stadio non del tutto pieno, Bruce esegue una set list di 32 brani con il debutto di Midnight Special (un traditional utilizzato dai Creedence) come intro a Rockin’ All Over The World, e con Satan’s Jewel Crown di Edgar L. Eden e  It’s All Right suonate per la prima volta in Italia. Leggi tutto “Bruce Springsteen, 25 maggio 1993, Stadio Flaminio- ROMA”