Le origini napoletane di Bruce Springsteen

Dopo molti mesi di ricerche presso gli archivi comunali di Vico Equense sulle origini della famiglia Zerilli – alla quale come è noto appartiene Adele, la madre di Bruce, che di tanto in tanto vi si reca ancora per un saluto ai parenti – finalmente possiamo affermare con grande orgoglio e il supporto  dei documenti, che nelle vene di Springsteen scorre sangue napoletano. Questo gran lavoro di ricerca  è stato supportato anche dallo studioso Mario Verde, cui si devono molte interessantissime pubblicazioni sulla storia locale e che abbiamo avuto il pregio e l’onore di conoscere. Così abbiamo potuto recarci alla casa di Andrea Zerilli, dove nacque il nonno di Bruce e al  Gran Caffè Zerilli, al centro della piazza, che è già luogo di culto per tutti gli appassionati.

Vico Equense Bruce's neapolitan origin

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è gran-caffc3a81.jpg

Immagine del Gran Caffè Zerilli tratta da M. Verde, Il nonno materno del cantante americano Bruce Springsteen, in “Agorà”, II, n.411, 28 aprile 2009, p.13

Le origini napoletane di Bruce !!!!!!!!!!

Sappiamo che il nonno paterno di Bruce era 50% olandese (lignaggio di Springsteen) e 50% irlandese (lignaggio di O’Hagen) e la sua nonna paterna era 100% irlandese (lignaggio di Mc Nicholl). Pochi sanno tuttavia che entrambi i nonni materni di Bruce (lignaggio di Zerilli) erano italiani. Quindi, sebbene “Springsteen” sia un cognome olandese, la discendenza di Bruce è per il 12,5% olandese, 37% irlandese e 50% italiana.
Infatti il suo nonno materno, Antonio, era nato a Vico Equense (Napoli) e apparteneva a una famiglia che viveva lì da circa 40 anni.Zerilli è un tipico cognome siciliano, diffuso specialmente a Trapani e a Palermo. Potrebbe derivare dal termine greco” xeros”, che significa “asciutto – arido”, in riferimento forse alle caratteristiche del luogo di origine.
Andrea Zerilli, trisavolo di Bruce, era nato a Palermo e nel 1852 nella Parrocchia dei Santi Ciro e Giovanni sposò Rosa Veniero, nipote di Luigi Serio (1744), poeta e patriota. Nella sua gioventù, Serio ottenne la fama di eccellente improvvisatore lirico, che gli procurò incarichi di poeta di corte, revisore di opere teatrali e la cattedra di Eloquenza presso la nostra Università nel 1771. Durante la Repubblica di 1799, Luigi Serio fu uno dei più ferventi patrioti, esperienza da lui stesso documentata nel suo “Ragionamento al Popolo.” Il 13 giugno, quando le truppe del Cardinale Ruffo entrarono in Napoli, Serio si precipitò a combatterle sul ponte della Maddalena e, secondo Coletta, morì sulle rive del fiume di Sebeto.
Andrea Zerilli nel 1858 conduceva un Caffè o una trattoria in Piazza Fontana (Largo Fontana) in Vico Equense. Nel 1883, era tesoriere presso l’Istituto femminile di SS. Trinità e Paradiso, ufficio che sarà ereditato poi da suo figlio Raffaele. Sappiamo anche che Andrea era un appaltatore del Dazio in Vico Equense e in Massalubrense. In Vico era inoltre direttore dell’Ufficio postale. Quando la sua famiglia si ingrandì (cinque bambini, quattro nuore più di venti nipoti) Andrea comprò un suolo dove costruì un edificio in cui vivere tutti insieme e spostare il suo “Gran Caffè Zerilli.” Nel 1897 tutti gli appartamenti furono venduti eccetto il negozio. Andrea morì in Vico Equense il 27 agosto 1901 (all’età di 74 anni) e sua moglie il primo dicembre 1912 (all’età di 81 anni).
Il suo terzogenito, Raffaele, sposò Raffaella Aiello dalla quale ebbe un figlio nel 1887 e cinque figlie tra 1885 e 1896. Il maschio fu chiamato Antonio ( che sarà il nonno di Bruce) e morirà in America nel 1977. Infatti la famiglia di Raffaele emigrò in America e sbarcò a Ellis Island (NY) il 3 Ottobre del 1900. Altri parenti del secondogenito di Andrea, Francesco, andarono in America nello stesso periodo tranne due figlie che lasceranno l’Italia negli anni ‘20.
Sappiamo Antonio era un avvocato, si sposò ed ebbe tre figlie: Dora, Ida e, la più giovane, Adele Ann che sposò Douglas Frederick Springsteen, morto nel 1998. Dal loro matrimonio nacquero tre bambini: Bruce (23 sept. 1949), Virginia (”Ginny” 1950) e Pamela (1962).

Bruce’s neapolitan origin !!!!!!!!!!

We know that Bruce’s fraternal grandfather was 50% Dutch (Springsteen) and 50% Irish (O’ Hagen ) and his fraternal grandmother was 100% Irish (Mc Nicholl). But few people know that both Bruce’s maternal grandparents (Zerilli ) were Italian. So, although “Springsteen” is a Dutch surname, Bruce’s heritage is 12,5% Dutch, 37% Irish and 50% Italian.
In fact, his maternal grandfather was born in Vico Equense and belonged to a family who had been there for about 40 years.
Zerilli is a typical Sicilian surname, especially in Trapani and Palermo . It could derive from the Greek term “xeros”, that means “dry, arid” maybe with
reference to the characteristic of the place of origin.
Andrea Zerilli, Bruce’s great-great grandfather, was born in Palermo and in 1852 in Saints Ciro and Giovanni Parish, he married Rosa Veniero, niece of Luigi Serio (1744), poet and patriot. In his youth , Serio received a good reputation as a great lyric improviser, achieving the offices of court poet, dramatic reader and the chair of Eloquence by our University in 1771. During the Republic of 1799, Luigi Serio was one of the most fervent patriots, and his experience has been testified in his “Ragionamento al Popolo”. On June 13th, when Cardinal Ruffo’s troops entered Naples, he ran to engage battle against them on Maddalena Bridge. According to Coletta, he died on the Sebeto river edges.
Andrea Zerilli in 1858 managed a Coffee shop or a trattoria in Fontana Square (Largo Fontana) in Vico Equense. In 1883, he was the treasurer of SS. Trinità e Paradiso Female Institute, office that will be then inherited by his son Raffaele. We even know that Andrea was a contractor of Duty in Vico Equense and in Massalubrense. In Vico, he was also the manager of the Post Office. Since he had a very large family (five children, four daughters in law, and more than twenty grandchildren), Andrea purchased a piece of land where he built a building that allowed his entire family to live together and accommodate his shop “Gran Caffè Zerilli”. In 1897, all the apartments were sold, except the shop. Andrea died in Vico Equense on August 27th, 1901 at the age of 74 and his wife passed on December 1st, 1912 at the age of 81.
His third born, Raffaele, married Raffaella Aiello, who had a son (1887) and five daughters between 1885 and 1896. The boy was called Antonio and he was Bruce’s grandfather. Antonio later, died in America in 1977. In fact, Raffaele’s family immigrated to America between the end of 1800 and the beginning of 1900. Other relatives of Andrea’s second born, Francesco, went to America in the same period, except two daughters, who left Italy in the 1920’s.
We know that Antonio was a lawyer, was married and had three daughters: Dora, Ida and the youngest Adele Ann who married Douglas Frederick Springsteen , who later died in 1998. From their marriage three children were born: Bruce (Sept. 23rd, 1949), Virginia (”Ginny” 1950) and Pamela (1962).

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è boss_family_tree_flags.jpg
Antonio Zerilli
Antonio Zerilli
Adelina Sorrentino e Antonio Zerilli

Adelina Sorrentino e Antonio Zerilli
Cerificato di nascita di Antonio Zerilli

Cerificato di nascita di Antonio Zerilli
Trascrizione del certificato di nascita di Antonio Zerilli

Trascrizione del certificato di nascita di Antonio Zerilli
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è bruce-springsteen_birth-certificate-thumb-370x484.jpg

Certificato di nascita di Bruce Springsteen
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image0008-2.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *